Bacoli, ipotesi elezioni a novembre. Della Ragione: “La città non può attendere. Mobilitiamoci”

Con la decadenza dell’amministrazione Della Ragione avvenuta ad inizio della scorsa settimana per mano di 9 consiglieri comunali (5 ex di Freebacoli e 4 del centro-destra) che si sono dimessi, il Commissario Prefettizio Gabriella D’Orso guiderà il Comune di Bacoli fino alla prossima primavera. Però ci sarebbe un piccolo spiraglio affinchè Bacoli possa andare al voto, insieme ad altri Comuni italiani, a novembre.
Si tratta di un’ipotesi remota, difficile, ma che il Sindaco uscente Josi Gerardo Della Ragione preme affinchè ciò si realizzi. Questo il suo messaggio su Facebook: “La Città non può permettersi un commissariamento lungo otto mesi: andiamo al voto, subito, a novembre. Mobilitiamoci, tutti. Siamo pronti a far partire una campagna popolare per richiedere al Ministero degli Interni ed alla Prefettura di Napoli il voto anticipato. Stiamo coinvolgendo istituzioni ed associazioni. Lo chiede la popolazione, lo esigono le tante istanze di cambiamento messe in campo per salvare il Municipio e rilanciare il territorio”.
Ad ottobre è previsto il referendum sulle riforme ma secondo l’ex primo cittadino esisterebbero degli spiragli affinchè il mese successivo si possa tornare alle urne: “Ci sono i tempi per farlo, esistono le urgenze. Dal Piano di Riequilibrio Economico e Finanziario per il Comune, al Piano di Liquidazione per il Centro Ittico Campano. Passando per la Programmazione Europea a cui la Città deve attingere, con progetti già pronti, per lo sviluppo turistico del paese. Non può un gesto irresponsabile, lasciare la Città nel baratro dell’immobilismo, dell’assenza della politica. Bacoli non può attendere. Vogliamo votare, subito. Tenetevi pronti”. E’ probabile che nelle prossime ore scatti una qualche petizione (o altra formula) per richiedere l’anticipo delle elezioni.

Commenta per primo