Bacoli. La Regione Campania dà l’ok alla richiesta di 52 tirocini presso il Comune

Forse qualcuno ricorderà che fino a qualche settimana fa l’amministrazione comunale di Bacoli, decaduta qualche giorno fa, consigliava a tutti i giovani compresi tra i 16 ed i 29 anni, che non studiano e non lavorano, di iscriversi alla piattaforma “Garanzia Giovani” della Regione Campania. Il motivo è presto detto: dopo le 9 posizioni per Flegrea Lavoro (le cui selezioni procederanno soltanto dopo l’estate), sul Burc della Regione Campania, con Decreto Dirigenziale nr. 50 del 04.07.2016, sono stati concessi i finanziamenti per le 52 posizioni che l’amministrazione guidata da Josi Gerardo Della Ragione aveva richiesto per gli uffici della Casa Comunale. 

Si tratta di un lavoro certosino realizzato nel novembre 2015 dall’Assessore al Personale del Comune di Bacoli, Francesca Illiano, in collaborazione con il Centro per l’Impiego di Pozzuoli. Le due richieste per le 9 vacancy in Flegrea Lavoro e le 52 al Comune di Bacoli sono state effettuate in extremis, poichè “Garanzia Giovani” è un progetto che scadeva nel dicembre 2014 (vigente dal 2012), poi prorogato per un anno fino a dicembre 2015. Meglio tardi che mai: nella giornata di ieri la Regione Campania ha detto sì alla possibilità che 52 ragazzi disoccupati possano lavorare presso gli uffici del Comune di Bacoli per 6 mesi a 500 euro netti mensili. L’adesione a “Garanzia Giovani” certamente non risolve il problema della disoccupazione giovanile, ma resta una buona opportunità per tanti giovani che hanno la possibilità di svolgere un tirocinio retribuito presso l’Ente locale bacolese.

Questo il commento di Josi Gerardo Della Ragione: “E’ un processo che abbiamo attivato fin da subito e siamo riusciti a rientrare nonostante i tempi strettissimi per la presentazione delle domande. Nei prossimi giorni renderemo noti i profili professionali richiesti e le modalità di candidatura. Saremo vigili affinché le operazioni di scelta vengano svolte, così come da noi garantito sin dall’inizio, avvengano nella massima trasparenza. Questo è il frutto del lavoro svolto per la città di Bacoli. E che tra pochi mesi, con il sostegno di tutti, continueremo a svolgere”.
L’ex Sindaco conclude con una provocazione: “Vi ricordate quando dicevano che bisogna avere conoscenze per avere voce in Regione? Noi ci siamo riusciti solo con competenze e tanto sacrificio”.

Commenta per primo