Il Basile celebrato in Galles, dimenticato a Giugliano. Il discendente: “E’ una vergogna”

“Mentre in Galles viene dedicata una manifestazione al Basile, a Giugliano viene snobbato”. E’ deluso Domenico Basile, discendente del più famoso scrittore di fiabe al mondo che a Giugliano ha le sue radici. Mentre la sua città nativa, dopo gli eventi natalizi, lo ha di nuovo dimenticato, in altre città d’Italia e del mondo si susseguono iniziative dedicate al Basile, come quella che si terrà in Galles in occasione dell’uscita in Gran Bretagna del film di Matteo Garrone Tale of tales il 17 giugno.  Domenico Basile, insieme all’Italian Cultural Centre Wales aveva proposto un progetto al Comune per dare rilievo alla raccolta di fiabe di Giambattista Basile, Lo cunto de li cunti, e al contesto storico­-geografico in cui l’opera si colloca. In occasione della proiezione si era pensato di coinvolgere gli studenti di italiano dell’Università di Cardiff e alla grande comunità Italiana che da diverse generazioni è presente in Galles. Il 18 giugno 2016 ci sarà la presentazione dell’opera e dei luoghi di Giambattista Basile da parte di Domenico Basile, curatore dell’ultima edizione della sua opera (Giambattista Basile Lo cunto de li cunti, a cura di Domenico Basile e Grazia Zanotti Cavazzoni, Isola dei ragazzi, Napoli 2014), con una preview del documentario su i luoghi del Basile. Al termine della proiezione, è previsto un dibattito alcuni attori del film, tra cui Guillaume Delaunay in sala e Marco Spoletini via Skype. La seconda serata dell’evento sarà in Novembre durante il prestigioso Italian Film Festival Cardiff e prevede la proiezione del documentario in produzione sui luoghi del Basile.  “Il costo per la prima fase sarebbe stato inferiore al cache preso a Natale da Peppe Barra e i Virtuosi di San Martino – dichiara Domenico Basile. E’ una vergogna non aver risposto ed aderito al progetto dell’Italian Cultural Centre Wales. Vorrei sapere cosa sta facendo l’amministrazione di Giugliano sul Basile e come mai non ha aderito a questo progetto di respiro internazionale?”, afferma il discendete dello scrittore il quale conclude dicendo:

“Resto comunque in attesa di sapere come intende e con chi il sindaco vuole organizzare e mettere in atto quanto promesso e dichiarato in conferenza stampa a palazzo donnAnna e cioè l’attuazione del progetto da me proposto di trasformazione delle chiese del Comune in centro di cultura Giovan Battista Basile che vedeva la trasformazione di ognuna delle 4 chiese nella casa del teatro, musica, arti visive, ed archivio storico del vasto patrimonio del Basile”.

Commenta per primo