Calvizzano. Incidente al flash mob contro il bullismo, dodicenne finisce all’ospedale

Calvizzano. Incidente al flash-mob contro il bullismo, bambino finisce all'ospedale

Non ci voleva proprio. Ieri (martedì ndr), la bella e riuscita manifestazione contro il bullismo è stata “macchiata” da un incidente di percorso. Un bimbo della prima A della media Polo è stato trasportato d’urgenza al Santobono di Napoli, dove i sanitari gli hanno dovuto ricostruire la falange di una delle due dita schiacciate dall’enorme peso di una delle basi di cemento della barriera di protezione, posizionata sulla fiancata laterale dell’elementare Diaz.

Pare siano dovuti intervenire i carabinieri, in quanto l’ambulanza non arrivava.

Il dodicenne, da quello che c è stato riferito, si sarebbe soffermato fuori scuola  a giocare con altri amichetti di classe: a un certo punto si sarebbe seduto sulla catena frapposta alle basi di cemento e, mentre dondolava avanti e indietro, si è trovato a terra con uno dei piloncini sulle dita. La scuola non c’entra niente, poiché gli alunni della media, a fine manifestazione, dovevano tornarsene a casa: i genitori, infatti, hanno dovuto firmare una liberatoria.

Il dubbio piuttosto è un altro: ma le basi di cemento non dovrebbero essere ancorate a terra? Il bimbo, in serata, avrebbe dovuto festeggiare il suo compleanno in un locale della zona.

Fonte: Calvizzanoweb

Commenta per primo