Casoria. Al Museo Cam “Survival primo festival di arte contemporanea”.

Il museo Cam di Casoria apre le porte a “Survival primo festival di arte contemporanea” curato da Antonio Manfredi. Prevista l’inaugurazione il 23 settembre alle ore 19.00 con la presenza di 89 maestri provenienti da tutto il mondo: dal Medio Oriente all’Australia, dall’Europa all’Africa, dai Balcani all’America. Gli artisti presenteranno le proprie creazioni tutte sul tema della “sopravvivenza dell’arte contemporanea nella società di oggi”; il programma offrirà non solo opere pittoriche, ma anche performance, concerti, incontri, dibattiti e workshop. L’ appiattimento dell’arte contemporanea, la sua mercificazione e la totale mancanza di libertà, saranno punti salienti su cui si focalizzerà l’evento nel complesso. “Malessere sociale dell’artista nella società moderna, il suo volere essere libero, ma allo stesso tempo costretto ”all’asservimento” quale sarà il suo futuro e quello della sua espressione, che futuro e che importanza si dà all’arte oggi”, l’intera mostra vorrà riflettere su questo. E’ la prima volta che Casoria ospiterà un evento non solo rilevante e intellettualmente stimolante, ma anche internazionale con la presenza di pensatori e letterati provenienti da ogni parte del globo. La cittadina del napoletano già si prepara per allestire tutto al meglio: ricchi buffet, stacchi musicali, intrattenimenti di ogni genere delizieranno i graditi ospiti. Il Survival, primo festival sull’arte contemporanea a Casoria, sarà presente al Cam fino al 30 settembre.

di Daniela Devecchi

Commenta per primo