Casoria. Criminalità e sosta selvaggia. Il M5S chiede maggiori controlli

soste-selvagge-criminalita-movimento-cinque-stelle-controlli

di Daniela Devecchi

Problemi di sicurezza, sosta selvaggia, sversamento illecito di rifiuti, micro e macro criminalità si fanno sempre più sentire a Casoria. La consigliera comunale Elena Vignati del Movimento Cinque Stelle allo scopo ha richiesto, tramite comunicato apposito indirizzato al sindaco Pasquale Fuccio, all’assessore alla polizia Fabio Esposito e al comandante della polizia Municipale Anna Bellobuono, un prolungamento dell’orario di lavoro soprattutto durante il fine settimana almeno fino alle ore 22.00. In particolare si richiede di vigilare: Via Principe di Piemonte, Piazza G. Pisa, Via Pio XII, Piazza San Paolo e vie adiacenti, Via E. Caruso, Via Arpino, Via Benedetto Croce, Via Pascoli, Via Nazionale delle Puglie.

Sempre sullo stesso comunicato si specifica anche:”L’Etilomentro, il Targa System, motociclette Honda Transalp, Honda SH 300 sport ed il nuovo parco di mezzi di locomozione elettrici, il tutto per un valore di oltre 60000 euro, acquistato con soldi pubblici delle scorse Amministrazioni Comunali, Come mai non viene utilizzato?”. In ultimo si esplicita una maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio, per salvaguardare la la sicurezza stradale e personale dei residenti, tramite un accordo con “i vertici della provincia e con le forze dell’ordine, ivi compresi carabinieri, della vicina cittadina di Afragola”.

Commenta per primo