Casoria. Prorogato il trasporto pubblico comunale. Seimila euro per sei mesi

di Daniela Devecchi

Proroga del servizio autobus Casoria per altri sei mesi: rinnovato dunque l’accordo della società Leoncino, dispensatrice dei mezzi con il comune di Casoria con una spesa mensile di circa 6000 euro. La proroga è stata firmata verso gli inizi di settembre a seguito delle proteste degli abitanti dato che i fondi a disposizione, sarebbero serviti per mantenere la prestazione in essere soltanto fino a ottobre. La cittadinanza casoriana invece, ormai abituata alla comodità del bus, ha richiesto con una raccolta firme che il comune mettesse a disposizione ulteriori soldi e così è stato. L’iniziativa di un mezzo pubblico cittadino che agevolasse lo spostamento in città, è nata intorno a settembre 2015: i casoriani se ne sono prontamente avvantaggiati tanto da non riuscire più a starne senza.

L’ulteriore rinnovo semestrale è servito anche per tenere “Calmi gli animi” al fine di evitare altre sommosse in città. Ma c’è il rovescio della medaglia. Tanti residenti lamentano che la proroga del bus per Casoria non è servita granché. I cittadini affermano che da settembre il mezzo Leoncino circola regolarmente soltanto durante gli orari “scolastici” ossia di ingresso e uscita dalle scuole, per agevolare gli studenti e che di sera, diversamente da prima, non circolerebbero quasi mai… Tutto questo nonostante che il “rinnovato contratto” non prevede interruzioni.

Commenta per primo