«Ci hai insegnato a non mollare, addio maestro». L’intera città si ferma per l’ultimo saluto a Nicola

Sant’Antimo si è letteralmente fermata questo pomeriggio per celebrare le esequie di Nicola Noviello, il maestro di scuola elementare drammaticamente scomparso nelle ultime ore.
I funerali sono stati celebrati nella chiesa madre della città, la parrocchia di Sant’Antimo, alla presenza di oltre trecento persone tra parenti, amici ed allievi.
Nicola era amato da tutti per la disponibilità e la voglia di vivere che lo aveva da sempre contraddistinto. Aveva due grosse passioni: l’insegnamento ed il calcio, attività che riempivano la sua quotidianità ed anche questo pomeriggio se ne è avuta la dimostrazione con il lancio di decine di palloncini bianchi verso il cielo mentre i bambini delle elementari urlavano il suo nome.
“Maestro sei stato con me cinque anni. sei sempre stato sorridente con mille risorse. Avevi una voglia di vivere come pochi – ricorda un suo ex studente su Facebook – Hai dato tutto te stesso per tutti noi bambini di Sant’Antimo che ti hanno conosciuto e ammirato”.
“Nella vita diventi migliore soprattutto grazie agli insegnamenti ricevuti – ricorda un latro studente sulla pagina Fb di Nicola – Ci hai insegnato a non mollare mai ed affrontare la vita con il sorriso sulle labbra”.
In molti non sono riusciti a trattenere le lacrime, increduli al fatto che il maestro Nicola Noviello non fosse più tra loro, ed hanno colorato di tristezza un pomeriggio che Sant’Antimo dimenticherà difficilmente.

Commenta per primo