Consiglio Metropolitano, grande confusione sotto il cielo di Giugliano

Grande confusione sotto il cielo di Giugliano. Si sono chiuse stamattina alle 12 le candidature per il rinnovo del Consiglio metropolitano, organo sovracomunale istituito dopo la soppressione delle Province. Si potevano candidare solo sindaci e consiglieri comunali eletti in carica e le sorprese non sono mancate, soprattutto a Giugliano, Comune più grande della provincia di Napoli. Nel Pd è saltata last minute la candidatura del sindaco Antonio Poziello nel Pd. De Luca aveva scelto l’attuale sindaco come referente di una lista di fedelissimi, ma alla fine non si è trovata la quadra, anche per l’opposizione del circolo locale che però, a sua volta, non si è compattato su un unico nome ma ha schierato in campo il capogruppo Nicola Pirozzi, esponente dell’area vicina a Lello Topo, ed il neo entrato Diego d’Alterio, vicino all’area di Marciano.

 

Clamoroso in Forza Italia dove  saranno candidati Alfonso Sequino, capogruppo in consiglio di Forza Italie e seduto nei banchi nell’opposizione, e Rosario Ragosta, esponente della maggioranza Poziello nelle lista dei Socialisti.
“La mia candidatura è stata voluta con entusiasmo dal gruppo locale e dai vertici di Forza Italia ai quali vanno i miei più sentiti ringraziamenti per la fiducia accordata. Abbiamo un peso specifico molto alto in questa competizione e ci sentiamo pronti ad affrontare questa nuova sfida con determinazione ed impegno e ci auguriamo di essere finalmente presenti ed incisivi nelle scelte territoriali. Il nostro obiettivo è far si che Giugliano acquisti un ruolo di prim’ordine”, ha commentato Sequino. 
Rosario Ragosta chiarisce:  “Io non sono di Forza Italia, sono del Npsi espressione diretta del presidente Caldoro. A livello comunale ci è stata data carta bianca ed abbiamo deciso di appoggiare Antonio Poziello avendo un progetto più convincente per la città. A livello sovra-comunale invece, per queste elezioni, è stato deciso di creare un contenitore unico per le forze moderate. Per tale motivo io rappresento il Npsi nelle liste alla città metropolitana di Forza Italia. Non trovo incoerenze, in quanto è da sempre stata la mia area politica di riferimento anzi – prosegue Ragosta – ringrazio il segretario Francesco Mallardo per avermi dato la possibilità di giocarmi una chance per rappresentare Giugliano al consiglio metropolitano. Insomma, questa era la mia candidatura naturale. Non smetterà di mancare infine il mio appoggio alla maggioranza di Antonio Poziello”.
Nella lista Dema a sinistra è candidato, invece, Peppe Di Girolamo,
Per i cinque stelle è in cors Vincenzo Risso, la cui candidatura è sub iudice in attesa dell’ufficializzazione della lista.

Commenta per primo