Giambattista Basile non lascia ma raddoppia, è polemica per il premio dedicato allo scrittore

Giambattista Basile non lascia ma raddoppia. E’ polemica a Giugliano per l’iniziativa dell’Accademia Cimarosa di organizzare, per il prossimo 27 Ottobre, il primo premio dedicato allo scrittore nativo di Giugliano. I manifesti di pubblicità dell’evento, affissi in varie zone della città e della provincia, hanno destato la curiosità del presidente della Pro loco di Giugliano Mimmo Savino: “Sono davvero sbalordito, sono 11 anni che organizzo il premio alla carriera dedicato a Giambattista Basile e all’improvviso vedo manifesti per strada che annunciano la prima edizione, per di più con la premiazione di Lina Sastri, artista a cui abbiamo dato un riconoscimento giusto tre anni fa. Mi sconcerta anche la decisione della segreteria del sindaco di concedere il patrocinio ad un evento culturale che è la copia di uno che si fa da anni sul territorio”.

Sulla stessa scia è Emmanuele Coppola, storico studioso del Basile: “Ci continuiamo a coprire di ridicolo. La Pro loco si prodiga da anni per il premio dedicato al nostro scrittore più importante. Questa è la dimostrazione che non c’è mai stato un coordinamento cittadino sulle attività culturali. Tranne alcune parentesi, è oramai dal ’93 che manca un assessorato dedicato solo alla Cultura e questa è una grave deficienza per la città di Giugliano”. 

Commenta per primo