Giugliano. Allarme roghi tossici, l’opposizione: «Subito un consiglio comunale»

Allarme roghi tossici, l’opposizione: «Subito un consiglio comunale» Protocollata questa mattina l’istanza dai 12 consiglieri di minoranza: «Basta chiacchiera. Attuare misure concrete per debellare il fenomeno» Emergenza roghi tossici al centro del dibattito politico. Mentre ieri il vicesindaco e alcuni consiglieri di maggioranza comunicavano che mercoledì si terrà un tavolo di concertazione col prefetto Donato Cafagna, i 12 consiglieri di minoranza hanno protocollato, questa mattina, la richiesta scritta di indire un consiglio comunale monotematico sulla questione.

L’obiettivo – si legge nella nota – è discutere dei fenomeni inquinanti a 360 gradi: dagli sversamenti illeciti da cui derivano le cloache di rifiuti; dalla mancanza di un coordinamento tra le forze dell’ordine fino alla richiesta di maggiori controlli sulle attività economico-produttive del territorio; una mappatura dei siti maggiormente inquinati e la programmazione di azioni di prevenzione e contrasto. La minoranza ha sottolineato come Giugliano sia la città in provincia di Napoli con la maggiore incidenza del fenomeno degli incendi sul suo territorio, causato anche dall’abbandono e smaltimento incontrollato di rifiuti solidi urbani, speciali pericolosi e non. Sono ormai costanti e numerose le segnalazioni dei cittadini agli organi competenti e alla politica. In aula si chiederà alla maggioranza di attuare misure concrete per debellare il fenomeno.

Commenta per primo