L’Ardor Qualiano vince la 16esima edizione del ‘Cedrotto d’oro’

Nella  Riviera dei Cedri tra Tortora Scalea e S.Maria dei Cedri dal 23 al 27 giugno si è svolta la  16 ^edizione del  trofeo di calcio giovanile “Cedrotto d’Oro” organizzazta dalla TNM  di Silvio Tenuta,  i ragazzi dell’ Atletico Ardor hanno vinto il torneo classificandosi al primo posto con la categoria Giovanissimi; Vorrei fare  un elogio per questi ragazzi che nonostante le difficoltà avute anche quest’anno sono riusciti a ottenere un  risultato eccezionale ,dimostrando l’amore per il calcio e portando alto il nome di Qualiano calcistica, un grazie al presidente Ranucci che ha sempre creduto in me e nei ragazzi nonostante le difficoltà, questa vittoria la dedico a lui, sono queste le dichiarazioni di Mister Scamardella dopo la grande vittoria. Da Presidente di questa squadra devo solo ringraziare coloro che collaborano per questa squadra dal Mister Gennaro Scamardella,ai collaboratori Stefano Pennacchio e Vincenzo Ranucci i quali coadiuvati da alcuni genitori (Peppe Capasso e Francesco Zannella ) hanno seguito i ragazzi anche a Scalea in questo finale di stagione che l’Ardor come ogni anno,  completa con una partecipazione-gita con la presenza del Presidente Carmine Ranucci. Ai ragazzi e soprattutto alle loro famiglie il Presidente Ranucci rivolge un   ringraziamento a nome  della società per aver sempre  creduto e sostenuto il progetto Atletico Ardor , ai genitori vanno anche le mie scuse perché per vedere giocare i loro figli sono dovuti arrivare fino a Scalea, visto e considerato che tutto l’anno non hanno potuto assistere alle gare del campionato regionale sul Campo Comunale S.Stefano (ancora chiuso al pubblico)  io mi congratulo con tutti i collaboratori ed i  ragazzi che hanno fatto in modo che tutto quello che si è trasmesso sia dal presidente che dal Mister Scamardella  ,  é stato applicato alla grande in campo, questo per la società Atletico Ardor é un altra grande vittoria e premia il lavoro e il sacrificio di ogni persona. L’umiltà, la serietà e la professionalità sono gli elementi e gli insegnamenti fondamentali per la crescita e la formazione di questi ragazzi; un plauso ai componenti dal pipelet  Giuliano Panico uomo squadra insieme al capitano Luigi  Zannella ai difensori Francesco Rucco ,Gianluca Ruggiero,Angelo Sansone , Giosi De Magistris,  Stefano Visconti e ai centrocampisti Gerardo Capasso,Luigi Zannella,Pasqualino Angelino,Simone Mola e Giuseppe Liccardo agli attaccanti Diego Di Pinto ,Andrea Gallo ,Carlo Sanipoli e Antonio Polizzy. Un gruppo di amici che hanno lottato in questo torneo con emozioni infinite terminate dopo tre giorni di gare vinte con un finale ai rigori in cui la freddezza di Di Pinto ha suggellato la vittoria finale allo stadio Comunale  Longobucco di Scalea ,che era iniziata con i gol di Carlo Sanipoli  e un rigore sbagliato di Zannella e  un pareggio con i ragazzi del Cosenza ,si era in semifinale allo stadio di Tortora. Sabato allo stadio di Scalea  semifinale  contro I Falchetti di Gioia Tauro una vittoria schiacciante per 5 a o ,era il capitano Luigi Zannella che dopo solo due minuti si faceva perdonare il rigore sbagliato calciando da fuori area un perfetto diagonale alla destra dell’incolpevole portiere dei Falchetti ,due minuti ancora e Carlo Sanipoli portava a due le reti ,un emozione incredibile un fraseggio tra i reparti con ripartenze veloci completavano al 20 del 1^tempo il terzo gol di un coriaceo Gerardo Capasso,al termine del primo tempo ancora un gol di Diego Di Pinto ;nel secondo tempo entravano in scena Stefano Visconti ,Antonio Polizzy,Simone Mola e Giuseppe Liccardo che davano sostanza alla squadra che completava con il gol di Polizzy la cinquina accendendo l’entusiasmo per la finale di Domenica 26 giugno 2016 . Allo stadio Longobucco di Scalea finale a tre NEWMETIS TEAM – ACADEMY GIOIESE e ATLETICO ARDOR ,nella prima gara con la New Metis Team l’Ardor dominava tutta la gara ma non riusciva a segnare per la bravura in più occasioni del portiere avversario sul filo di lana al 20 era il bomber Antonio Polizzy a dare la gioia  della vittoria nella seconda gara con  l’Academy  di Gioia Tauro si terminava in parità ,erano i calci di rigore a terminare per l’assegnazione della vittoria ,tutto inizia con una gran parata di Giuliano Panico ,il gol del rigorista principe Diego Di Pinto ,l’errore aimè di uno staordinario  assist men  per tutto il torneo ,quale Andrea Gallo il gol di Antonio Polizzy rimetteva in parità .Si andava ad  oltranza  con l’errore della Academi Gioia Tauro era la volta di nuovo di Di Pinto che ancora una volta con freddezza insaccava il gol della Vittoria finale .Una grande soddisfazione dell ‘ARDOR  QUALIANO ,che riceveva il trofeo della vittoria dalle mani  del Sindaco di Scalea  e il ringraziamento di Silvio Tenuta. La società Atletico Ardor sta già progettando la prossima stagione che sará come sempre fondata sui tre elementi fondamentali: la serietà, il lavoro e l’umiltà. É ufficiale  la riconferma per il mister Scamardella che oramai è la bandiera di questa società considerando che ne fa parte da 16 anni, prima da calciatore e poi da allenatore.

Commenta per primo