Lavoro e sociale, le proposte del Movimento Lavoratori e Disoccupati Giuglianesi

In data 13/06/2016, noi del Movimento Lavoratori e Disoccupati Giuglianesi abbiamo protocollato una doppia proposta. La prima riguarda ovviamente la nostra vertenza ormai storica, la Clausola Sociale (con annessa richiesta d’incontro al Sindaco con somma urgenza), la seconda una proposta per una “Estate Sociale”, similarmente a quanto fece il Comitato Disoccupati Giuglianesi (di cui molti di noi furono militanti) nel 2014.

 

Proposta di delibera sulla nostra proposta di “Clausola Sociale”.

Dati i pareri favorevoli di tutti gli interpellati, dalle Commissioni al Sindaco, proponiamo una bozza di delibera sul tema della “Clausola Sociale”, dato che ancora non vi è stata alcuna proposta messa nero su bianco e discussa in Consiglio. La Clausola, per essere efficace, deve essere inserita prima della stesura del Capitolato d’Appalto, quindi va approvata con somma urgenza, con l’obbiettivo dichiarato di dare una risposta seria ed immediata al problema della disoccupazione a Giugliano che riguarda circa il 30% della forza lavoro (contro circa il 13% della media nazionale). E’ quindi rivolto a far emergere il lavoro nero e lo sfruttamento, non abbassando diritti e salari, ma facendo intervenire l’Istituzione locale in favore dei lavoratori.

La proposta di delibera:

Visti gli articoli 30 e 100 del D. Lgs 50/2016, si delibera che in ogni capitolato d’appalto d’importo superiore ai 40.000 euro da eseguirsi nel territorio comunale, che veda come Stazione appaltante il Comune di Giugliano, verrà inclusa come parte integrante la “Clausola Sociale”. Tale clausola prevederà un’aliquota quantificabile in almeno il 50% dei nuovi assunti tra i disoccupati iscritti al Collocamento del Comune di Giugliano da almeno 24 mesi. Di questi almeno il 70% debbono essere sprovvisti di ammortizzatori sociali (es. lavoratori che abbiano già terminato il periodo di mobilità), anche se inoccupati, a patto che essi siano in possesso dei requisiti fisici e tecnici idonei alla mansione per la quale vengano assunti.

Resta implicito che la retribuzione e le forme di inquadramento lavorativo dei neoassunti, anche con clausola sociale, debba essere conforme ai Contratti Collettivi di Settore di cui al D. Lgs 81 del 15/06/2015”.

Teniamo a chiarire che la Clausola Sociale è assolutamente a costo zero per l’Amministrazione e per le imprese. Non vi sono esborsi da dedicare ad eventuali formazioni in quanto è specificato il possesso dei requisiti “fisici e tecnici” sia per mansioni di tipo specializzato (carpenteria, muratura, stuccatura, imbiancatura) che di tipo non specializzato (manovalanza semplice). Anzi, in caso di manovalanza non specializzata sotto i 34 anni, la Legge prevede l’inquadramento da “apprendista”.

Attendiamo la pubblica adesione, e la conseguente presa in carico della proposta di delibera da parte del Sindaco e dei consiglieri del Comune di Giugliano, per metterla in votazione al più presto possibile e renderla parte integrante del Regolamento del Comune di Giugliano.

 

Estate Sociale 2016

Ci proponiamo di organizzare su Piazza Gramsci una serie di eventi lungo l’arco dei 31 giorni di Agosto, inclusi concerti, eventi culturali e d’intrattenimento, oltre alla semplice animazione estiva, per 12 ore al giorno, tutti i giorni. L’obbiettivo è quello di far sentire meno soli e meno poveri tutti quelli che, come noi, non possono permettersi una vacanza, oltre che di prevenire la solitudine degli anziani, tipica di quel periodo. Vorremmo ripetere ancora più in grande il successo del 2014, quando l’evento fu un successo di popolo dal 9 Agosto al 9 Settembre, tutti i giorni e per tutti.

Commenta per primo