Marano. Soppresso il 164 dell’ANM. Fanelli (Sel): «Pronti alla mobilitazione»

È sempre più forte il malcontento dei cittadini del comprensorio di Marano a seguito della scelta di ANM, un’azienda in forte crisi da anni, di sopprimere prima la linea 163 e poi 164. Migliaia di persone, lavoratori e studenti, infatti, ora per raggiungere la della periferia di Marano o le altre città dell’area nord di Napoli sono costretti ad attendere una infinità di tempo alle fermate fino poi a diventare tutte sardine in ogni autobus. A dare voce a questi cittadini, già vessati da una profonda crisi economica e sociale è Stefania Fanelli, coordinatrice Sinistra Ecologia Libertà Marano, che rivolge un appello al sindaco della città metropolitana, Luigi De Magistris, affinché promuova nelle prossime ore un incontro con la commissaria prefettizia dott.ssa Fico, ed i sindaci dell’area nord unitamente ai vertici di ANM, a tutela dei cittadini e dei lavoratori. La Fanelli sottolinea che: «lo sviluppo della città metropolitana non può che partire dalle periferie e dalle loro condizioni ambientali e di vivibilità. La riqualificazione delle periferie passa essenzialmente per questi temi. Le comunità locali sono pronti alla mobilitazione, e SEL/SINISTRA ITALIANA locale e regionale sarà parte integrante di questa battaglia come lo siamo da anni a sostegno di ogni voce che si alzerà in difesa degli interessi di chi è già afflitto dai limiti del trasporto pubblico locale.»

Commenta per primo