A Mondragone il convegno “La legalità del territorio: una risorsa contro il Male capitale”

La Presidenza provinciale delle Acli di Caserta ha voluto promuovere il Convegno sul tema: “La legalità del territorio: una risorsa contro il Male capitale” con l’intento preciso di “convocare” soggetti autorevolissimi del mondo istituzionale, a vario titolo chiamato in causa, su un territorio ricco di difficoltà, di contraddizioni e di potenzialità, come è la città di Mondragone nel contesto più esteso della “Città Domizia”.

Proprio la complessità economica, sociale, civile e culturale dell’area costituisce un’opportunità per una riflessione sul valore della legalità, non solo come comportamento, stile di vita, ragione di legami, ma anche come una risorsa fondamentale per alimentare un percorso di sviluppo virtuoso in ogni direzione: certamente in quella della convivenza civile, ma anche, e non di meno, in quella della crescita materiale del territorio.

È abbondantemente accertato che esiste un legame molto stretto tra il dato della “sicurezza”, in senso lato, e quello dello sviluppo; degli effetti di questo rapporto risentono direttamente l’apparato pubblico, da una parte, e le azioni del “privato”, dall’altra, nelle dimensioni di come esso viene vissuto dai cittadini e dagli operatori economici. Certo è che la criminalità si radica in aree arretrate, ne drena le risorse e cerca opportunità di arricchimento illecito in ogni prospettiva di crescita economica.

Il Convegno, che si terrà domani 6 luglio presso l’Auditorium della Parrocchia di San Rufino alle ore 19.00,  vuole ribadire il convincimento che l’area Domizia è ricca di opportunità economiche, sociali, ambientali, turistiche e culturali, tutte da promuovere e valorizzare dentro una rete di azioni pubbliche e private concorrenti sulla prospettiva dello sviluppo, a partire però dalla premessa che la principale risorsa su cui investire è proprio quella del rafforzamento della legalità sul territorio.

Il Convegno è anche un’occasione per raccogliere proposte e idee in grado di incidere sui programmi territoriali e regionali e vuole essere un’occasione per sostenere il “Patto per lo sviluppo della Regione Campania”, a firma del Presidente De Luca, che, con la sua adesione, dichiara apertamente l’interesse a sostenere il percorso di rinascita di un territorio come il nostro che possiede ricchezze materiali e immateriali in grado di meritare l’orgoglio dell’intera Regione.

Durante il Convegno la presentazione dell’opera prestigiosa “Male Capitale”, del magistrato Catello Maresca, qualificherà in maniera intenzionale l’idea che lo Stato e le Istituzioni, che da esso promanano, sono fondamentali per ricostruire tessuti di partecipazione attiva e generosa dei cittadini e dell’Associazionismo, come riferimenti irrinunciabili di democrazia autentica.

In questa direzione, il vero cambiamento che le Acli auspicano è quello di una stagione nuova che riscopra il fascino della partecipazione e dell’alleanza tra politica e società civile, in un contesto in cui le Istituzioni riguadagnino pienamente la funzione della “casa dei cittadini”. La risorsa della legalità, oltre la forza del suo dato normativo, deve poter contare su un dato culturale, che parta da una visione di comunità, da in’idea condivisa della “città”, in pratica del territorio, in cui abbiamo radici, valori e pratica di vita comune.

Commenta per primo