Mugnano. L’Udc attacca: “Sarnataro smetta di mentire: i lavori pubblici non sono merito suo”

Il partito di centro ricorda che i cantieri sono stati pianificati dalla giunta Porcelli-Micillo

…E’ a dir poco sconvolgente leggere su alcuni giornali comunicati stampa redatti e fatti pubblicare dall’amministrazione Sarnataro, riguardo fantomatiche paternità di alcune opere pubbliche, i cui lavori sono stati ultimati o partiti in questi ultimi mesi e che tutti sanno essere opera dell’amministrazione Porcelli/Micillo:

-La ristrutturazione e l’ampliamento della scuola materna di via Colombo

-I lavori di rifacimento di via Chiesa – piazza Dante e piazza Municipio

-I lavori di rifacimento dell’intero rione Mugnano 2000

-I lavori di completamento ed arredo del teatro della scuola F. Illuminato

-Le casette dell’acqua

-I lavori di rifacimento e ammodernamento di via Mercato e via Quasimodo

-Il rifacimento di molte strade come quella di corso Italia-via Di Vittorio-via IV martiri e traverse

Queste sono solo alcune delle opere volute dall’amministrazione Porcelli-Micillo, rispetto alle quali, Sarnataro ed i suoi adepti, mentendo sapendo di mentire, vantano la paternita’. Mugnano ha bisogno di amministratori seri e non di bugiardi, Sarnataro pensi alla sua azione di governo: far ritornare la nostra citta’ pulita come era anni addietro, ripristinare il servizio mensa nelle scuole che da tanti anni non era mai stato interrotto, gestire i lavori delle opere pubbliche senza creare disagi a cittadini e commercianti e mettere in atto il piano sosta già predisposto dalla passata amministrazione. Insomma, pensi a fare qualcosa per Mugnano e lasci perdere il passato e le frasi ad effetto.

La smetta di fare pinocchio !!! Quello che e’ stato fatto dall’ex giunta e’ sotto gli occhi di tutti: i lavori ultimati e partiti in questi ultimi mesi sono frutto di quelle scelte amministrative.

Comunicato Stampa dell’U.D.C sezione di Mugnano di Napoli

Commenta per primo