Paga le scarpe rubate e il titolare gli toglie la foto dal “Muro della Vergogna”

A fare shopping in un negozio cinese senza pagare il conto, si rischia di finire su un cartellone posto dietro la cassa con tanto di foto e scritta “ladri”. L’hanno provato sulla loro pelle due “furbetti” di Castellammare di Stabia che per qualche giorno sono stati in bella mostra nel negozio “Famiglia Convenienza” di corso Alcide de Gasperi. E per chiedere la rimozione delle foto, uno dei due s’è presentato nell’attività commerciale pagando le scarpe che aveva portato via, spiegando ai proprietari di non essersi nemmeno accorto di averle dimenticate ai piedi. L’episodio la settimana scorsa. Gli imprenditori orientali, titolari dell’attività commerciale, a seguito di un inventario che a quanto pare viene fatto quasi settimanalmente, si sono resi conto che mancavano diversi prodotti dagli espositori. Già altre volte erano spariti degli oggetti. Stavolta, anche con l’obiettivo di capire se si trattasse di ladri seriali, hanno deciso di visionare le immagini del circuito interno della video sorveglianza. Dai frame i titolari del negozio sono riusciti a risalire a due furti. Il primo era stato messo a segno da un uomo, con una tecnica anche abbastanza vecchia. Infatti, entra nel negozio indossando scarpe piuttosto vecchie e rovinate e si dirige verso il reparto dove sono esposte le calzature. Prova uno, due, tre tipi di scarpe, quando trova quelle giuste le lascia al piede e ripone sull’espositore quelle vecchie. Davanti alla cassa mostra un oggetto comprato per appena un euro e fila via senza pagare le scarpe.

Fonte: Metropolis

Commenta per primo