A Pozzuoli verrà premiato il Miglior Sommelier d’Italia. Sei candidati in gara

sommelier migliore italia pozzuoli

A Pozzuoli verrà premiato il Miglior Sommelier d’Italia

Poco meno di un mese e scopriremo chi sarà il prossimo Miglior Sommelier d’Italia ASPI, a cui Daniele Arcangeli, vincitore dell’edizione 2015, dovrà lasciare la corona da primo classificato.

Tutto pronto, quindi, a Villa Eubea (Pozzuoli), la splendida struttura che ospiterà le prove di semifinale e di finale. I 6 candidati, che si sono guadagnati la loro presenza in semifinale, si confronteranno con un test scritto prima, per poi passare ad una parte più pratica. Il questionario, di 50 domande, non si focalizzerà soltanto sul vino ma darà spazio anche ad altre bevande quali acqua, liquori, distillati e caffè. Al test seguirà una degustazione scritta di due vini, una prova di abbinamento cibo-vino, una degustazione orale e una prova di servizio.I candidati, da 6 si ritroveranno in tre, e tra loro si nasconderà il futuro Miglior Sommelier d’Italia. Nella giornata di domenica, infatti, Villa Eubea aprirà le porte a tutti coloro che vorranno lasciarsi trasportare alla scoperta dell’interessante mondo dell’enogastronomia. Il pubblico potrà quindi assistere alle prove che i tre finalisti dovranno sostenere. I candidati verranno allontanati dalla sala in cui si svolge la finale e vi accederanno soltanto a prova conclusa del candidato che li precede.Le prove di fronte al pubblico sono principalmente basate sulla pratica del servizio nelle sue più specifiche declinazioni.

Alcune  si dovranno tenere in lingua straniera ed in chiusura vi sarà la prova “a sorpresa” per coinvolgere in modo diretto il pubblico presente.  Il vincitore del Concorso, raggiunto l’importante traguardo, avrà la possibilità di continuare a misurarsi con se stesso ed altri colleghi grazie alla possibilità offerta da ASPI di partecipare ai concorsi internazionali,  l’Europeo ed il Mondiale, poiché ASPI, unica rappresentante in Italia dell’Association de la Sommellerie Internationale (A.S.I.) é la sola associazione che offre l’opportunità ai propri associati di confrontarsi con i colleghi di ben oltre 60 paesi nel mondo, grazie al suo esclusivo collegamento con A.S.I.  Gennaro Buono, attuale responsabile tecnico dei concorsi nazionali, già Miglior Sommelier d’Italia ASPI 2012, ha partecipato lo scorso aprile al concorso per il Miglior Sommelier del Mondo a Mendoza, in Argentina, ottenendo un risultato che fa ben sperare per il futuro se si considera che Buono era alla sua prima partecipazione ad un concorso internazionale.

Commenta per primo