Qualiano. Nasce il primo “Comitato per il No” alla riforma costituzionale

In data 13 luglio si è costituita l’associazione di cittadini “QualiaNO” ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile che si si propone di favorire il dibattito sulla riforma costituzionale promossa nella XVII legislatura, per denunciarne l’illegittimità e l’inadeguatezza sotto il profilo giuridico e politico, sostenendo pertanto le ragioni del “NO” nell’ambito della prossima consultazione referendaria convocata ai sensi dell’articolo 138, secondo comma della Costituzione.

L’associazione è dotata di un proprio statuto, di una sede sul territorio qualianese ed ha come distintivo il logo “Comitato per il NO alla riforma costituzionale. “La Costituzione costituisce l’identità politica di un popolo ma questa riforma costituzionale , per la sua suo genesi e per i suoi contenuti destituisce il meglio della tradizione democratica del nostro Paese : in partica divide anziché unire.
Abbiamo immediatamente lanciato l’iniziativa qui a Qualiano in provincia di Napoli ,dove il dibattito politico è sempre acceso, raccogliendo da subito tantissime adesioni tra normali cittadini ed uomini impegnati in politica direttamente.  E’ nato spontaneamente un profilo facebook dove è possibile aderire al comitato “QualiaNO” anche se tutte le informazioni e la relativa documentazione sono direttamente scaricabili dal sito www.comitatoperilno.it . Ringrazio personalmente tutti coloro che hanno voluto impegnarsi direttamente nel comitato “QualiaNO“ che può rappresentare un laboratorio sperimentale in grado di avvicinare giovani e disillusi dalla politica in generale” ha dichiarato il neo presidente Salvatore Onofaro, consigliere comunale e già sindaco di Qualiano.
.

Commenta per primo