Referendum, si costituisce a Giugliano il ‘Comitato per il No’

Anche a Giugliano si costituisce il “Comitato per il No” in vista dell’appuntamento referendario e promotore dell’iniziativa è l’avvocato penalista Antonio Dell’Aquila, già capogruppo consiliare nell’ultima amministrazione Pianese.
Il comitato, espressione delle maggiori forze politiche del centrodestra, quali Forza Italia, Noi con Salvini e Fratelli d’Italia, avrà l’obiettivo di sensibilizzare e informare i cittadini rispetto alle stolture della riforma costituzionale varata dal Governo Renzi.
“Nelle prossime settimane ci faremo promotori di iniziative pubbliche, dibattiti e gazebo nelle maggiori piazze della nostra città per ribadire il nostro “NO” alla riforma costituzionale di Matteo Renzi” – afferma Antonio Dell’ Aquila, il quale ribadisce che – “il comitato avrà la funzione di raggruppare e coordinare tutte quelle forze politiche e  associazioni locali che bocciano senza appello la riforma costituzionale, cosi come sta accadendo a livello nazionale.”

“Le ragioni che ci spingono a schierarci per il “NO” al referendum sono molteplici: non riteniamo che la carta costituzionale possa essere cambiata a colpi di maggioranza;  riteniamo che il combinato disposto con la legge elettorale “Italicum” comporti un premierato assoluto che svuota di poteri le opposizioni e, difatti, consegna quasi tutte le cariche istituzionali al partito che prende più voti; la riforma del Senato è un pasticcio, le cui funzioni sono ambigue; il nuovo riparto di competenze tra Stato e Regioni crea enorme confusione. Per queste ragioni e tutte le altre che illustreremo nel corso delle prossime settimane – conclude Antonio Dell’Aquila – siamo fermamente convinti che la riforma voluta da Renzi e Boschi sia da bocciare.”

Commenta per primo