Regione Campania. Ciaramella (PD): “Liberi dalla terra dei Fuochi, liberi dalle spiagge dei veleni.”

“E’ necessaria una regolamentazione delle spiagge perché diventino spazi fruibili all’insegna della sicurezza, del decoro e della legalità”. Lo afferma in un nota la Consigliera Regionale PD Antonella Ciaramella – dopo aver appreso la notizia del sequestro di un tratto di spiaggia libera tra Varcaturo e Licola, nel Comune di Giugliano in Campania (Napoli) per presenza addirittura di amianto, e dopo il dissequestro dei lidi che premia la buona imprenditoria coraggiosa di questa regione si impone con ancora più urgenza la necessità di dotarsi di un Piano di utilizzo delle aree demaniali ad uso turistico (PUAD). Il tratto sequestrato dagli agenti del locale commissariato di polizia locale era colmo di diversi rifiuti, tra cui anche materiale contenente amianto. “

Stiamo uscendo dal baratro della Terra dei Fuochi ma l’allerta della bonifica delle nostre coste e delle spiagge libere impone la chiarezza e la serietà di istituzioni e politica, basta parlare con frasi fatte – stigmatizza la Consigliera PD e Vicepresidente della IV Commissione Speciale Semplificazione e sburocratizzazione amministrativa – ci sono imprenditori che andrebbero premiati perché creano lavoro e migliorano i tratti di costa su cui allocano la loro attività  e altri che non meritano di essere annoverati tra la categoria, così come ci sono aree demaniali pubbliche nelle immediate vicinanze che debbono essere curate e gestite con la stessa attenzione, debbono rimanere libere e anzi aumentare ma non debbono diventare terra di degrado, di sversamento di rifiuti ed ostaggio di operatori abusivi”

Abbiamo lavorato in questi mesi per mettere a disposizione una cassetta degli attrezzi che dà risposte e soluzioni: subito un tavolo con il Presidente della Regione Vincenzo di De Luca per sbloccare il PUAD” – ha concluso la Consigliera Ciaramella”.

Commenta per primo