San Giuliano, messa del vescovo Spinillo per il Santo Patrono di Giugliano

si è svolta ieri la Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S. E.Mons.Angelo Spinillo Vescovo della Diocesi di Aversa. Durante la Santa Messa concelebrata da Mons. Luigi Ronca, Mons.Angelo Parisi, e don Fabio Ruggiero il pastore della Diocesi ha delineato l’importanza della fede affiancata ad una speranza sempre viva e alla carità definendola come legge suprema di Dio. “La vita non si risolve nella somma degli impegni che possiamo avere ne negli interessi da coltivare ne tanto meno nell’immagine che vogliamo dare ma si orienta verso una dimensione di speranza se aperta al dialogo con persone che abbiamo accanto. Negli ultimi tre secoli la nostra fede cristiana è stato condizionata da un pensiero filosofico che ha tentato di ridurre ogni cosa alla razionalità allora abbiamo immaginato che la fede fosse uno strumento che dovesse darci spiegazioni veritiere, da questo nasce il conflitto fede-scienza. Oggi abbiamo superato questa fase sentiamo di non avere più bisogno di conoscenze tecnologiche bensì riprendiamo in mano la verità della sapienza dove hanno camminato i nostri padri.

La Chiesa non è nulla di tutto ciò che la ragione farebbe scegliere per costruire qualcosa come una fabbrica ma attraverso la sapienza saremo in grado di conoscere l’importanza della vita. Dobbiamo avere un cuore attento ed uno sguardo capace di riconoscere il bene. Tutto ciò che è amore, arte, espressione di significato è sapienza. Nella sofferenza nessuna spiegazione scientifica ci darà speranza e fiducia come una stretta di mano, il contatto con l’essere umano è l’essenza della nostra fede. Aprire il cuore al dialogo, vivere in comunione, avere dei legami è l’unica cosa che ci salva. La più grande legge di Dio è la Carità, non dobbiamo fare altro che amare il mondo come lui ci ama”.

Al termine dell’omelia di Mons. Spinillo i ragazzi della comunità hanno vissuto il momento della Santa Cresima accompagnati da amici parenti e dalla Schola Cantorum che anima le celebrazioni della Chiesa Collegiata di Santa Sofia.
Oltre alle messe delle 19:00 previste per l’ottavario in onore di San Giuliano Martire, la prossima Solenne Celebrazione si terrá sabato 17 alle ore 9:00. A seguire l’uscita del carro con il simulacro di San Giuliano e l’inizio della processione per le strade della città.

Commenta per primo