Si riparte a Giugliano nel nome di Giovan Battista Basile: nelle scuole arrivano i quaderni delle fiabe

Continua a tenere banco, in ambito culturale, la ‘‘Questione Basile’’, volendo in tal modo significare una maggiore attenzione che si dovrebbe dedicare all’autore di Lo cunto deli cunti nel prepararsi a celebrare la ricorrenza biografica della sua nascita a Giugliano, avvenuta il 15 febbraio del 1566. Ma, purtroppo, dovendo fare i conti con la burocrazia amministrativa, l’avvio effettivo degli eventi culturali celebrativi, nei primi mesi dell’anno, è di solito condizionato dalle difficoltà procedurali, cioè dalla difficoltà, in primis, di avere la necessaria disponibilità economica, considerato che il Bilancio comunale non è stato ancora approvato. Quindi, è ovvio che si debbano fare i conti con questa realtà, se si vuole evitare di imbarcarsi in polemiche pretestuose, per quanto si possa essere motivati da tanti buoni propositi.
L’intento già manifestato dall’Amministrazione Comunale è di riprendere il discorso lasciato in sospeso il 5 gennaio scorso, quando, a causa delle avverse condizioni metereologiche, si è dovuto rinviare il Convegno con il quale si sarebbero dovute concludere le attività programmate in occasione della seconda edizione dell’evento ‘‘Giugliano Città Natale’’, così denominato in riferimento alla nascita di Giovan Battista Basile. Durante quel Convegno, tra le attività da programmare per l’anno 2017, si era previsto di rilanciare il Gemellaggio Culturale con le Città di Zungoli e Castel Morrone. Ma si rese necessario rinviare la manifestazione, alla quale dovevano partecipare i ragazzi e le ragazze della Scuola Media di Zungoli, accompagnati dal Sindaco e dal Dirigente scolastico, perché la partenza del loro pullman era stata impedita da una tempesta di neve che aveva reso impraticabili le strade dell’alto avellinese.
«Noi allora abbiamo deciso di rinviare il Convegno – dice il Sindaco Dott. Antonio Poziello – perché quella giornata doveva essere dedicata, in particolare, ai nostri ospiti, a conclusione delle festività natalizie e per iniziare insieme un percorso significativo di collaborazione finalizzato alla riscoperta dei luoghi dei Basile, sia qui a Giugliano che nei paesi dove egli era stato Governatore. Ora siamo pronti per ripartire, idealmente nella ricorrenza del 15 febbraio, proprio per ricordare che il nostro impegno e le nostre energie dovranno essere spese al meglio, in una continuità amministrativa, per recuperare tutti gli aspetti di una qualificata identità culturale che appartiene alla Città di Giugliano. Ripartiamo, allora, con le scuole, con gli alunni delle scuole Medie ed Elementari, ai quali avevamo già pensato di regalare i quaderni e le fiabe del Basile. Ma altre iniziative sono state già programmate per diffondere la conoscenza del Basile tra i nostri ragazzi».

Tra le iniziative che saranno avviate nelle prossime settimane c’è la riproposta del Convegno con l’intervento del Prof. Ettore Massarese, docente di Discipline delle spettacolo presso l’Università Federico II, che relazionerà sulla teatralità del linguaggio basiliano. Intanto, l’artista Lavinio Sceral sta già preparando l’allestimento di una Mostra con le sessanta tavole che ha realizzato per illustrare tutte le fiabe del Basile, e che sono state già pubblicizzate con la produzione editoriale dei Quaderni e delle Fiabe realizzati dall’Associazione Idea e curati da Sergio Pacilio, editore delle testate giornalistiche AbbìAbbè e InterNapoli. Di più imminente realizzazione è la Mostra biografica del Basile, che dovrebbe essere allestita nella Chiesa Collegiata di Santa Sofia a cura dell’Associazione Notre Napule ‘a Visionaire, della quale è Presidente il Dott. Massimiliano Verde, consistente soprattutto nella riproduzione fotografica delle registrazioni di nascita, matrimonio e morte riferite a Giovan Battista Basile ed ai suoi familiari.

Sarà, inoltre, riavviato il Laboratorio teatrale nelle Scuole Medie del territorio, affidandone il coordinamento all’attrice Teresa Barretta, che guiderà il lavoro degli studenti sulla rielaborazione delle Fiabe tratte da Lo cunto deli cunti, così come sarà proposto anche ai ragazzi di Zungoli e Castel Morrone nell’ambito dei Gemellaggi Culturali con la Città di Giugliano. A questa iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale, e a tutte le altre attività culturali legate al nome di Giovan Battista Basile, sarà interessato il Dott. Emmanuele Coppola, nel ruolo riconosciuto di studioso e storico, avendo egli dimostrato, con un saggio biografico pubblicato in prima edizione nel 1985, che il celebrato autore di Lo cunto deli cunti è nato a Giugliano il 15 febbraio del 1566.

di Francesca Ortese

Commenta per primo