Solita passerella per il nuovo pronto soccorso di Pozzuoli, quello di Giugliano dimenticato tra zanzare e polvere

 E’ stata inaugurata stamattina alle 10.00, alla presenza del Presidente della Giunta Regionale on. Vincenzo De Luca il nuovo Pronto Soccorso dell’ospedale di Pozzuoli.

La struttura, articolata su oltre 1100 mq, sostituisce il precedente Pronto Soccorso di circa 400 mq. La struttura ha tra le proprie peculiarità una radiologia esclusivamente dedicata all’emergenza e due diverse sale di Osservazione Breve Intensiva.

 

In occasione dell’inaugurazione ha detto il Presidente della Giunta Regionale: “Il caso del Pronto Soccorso di Pozzuoli rappresenta in piccolo, quello dell’Ospedale del Mare. Lì siamo arrivati e tutto era fermo: non c’era previsione di personale, non c’erano gare avviate. Vogliamo fare della sanità campana la prima sanità d’Italia e siamo nelle condizioni di poterlo fare. Dobbiamo realizzare risultati, ora non abbiamo più alibi; se manca il personale lo prenderemo”.

 

Ha detto il Direttore Generale Antonio d’Amore: “Quando sono arrivato all’ASL Napoli 2 Nord le procedure per l’apertura del Pronto Soccorso erano ferme. Erano fermi i lavori, il personale non era stato ancora formato sulle nuove procedure, non erano ancora state avviate le gare per comprare le tecnologie e gli arredi. In pochi mesi abbiamo fatto ripartire tutto, così da permettere di riaprire oggi. L’inaugurazione di oggi è importante per l’intera ASL Napoli 2 nord perché è un nuovo segnale della rivoluzione iniziata. Sappiamo che il cambiamento fa paura, soprattutto a chi ha fruito per troppo tempo di privilegi e rendite di posizione illegittime. Ora è il momento di realizzare il cambiamento.

 

Alle 14.00 di oggi il nuovo Pronto Soccorso entrerà nella piena operatività, garantendo l’assistenza ai pazienti.

Il nuovo Pronto Soccorso di Pozzuoli

 

L’operatività del Pronto Soccorso di Pozzuoli

Il servizio di Pronto Soccorso del Santa Maria delle Grazie accoglie ogni anno circa 60.000 pazienti, per una media giornaliera di circa 170 accessi. L’ospedale flegreo serve l’intera area costiera a nord di Napoli, assicurando i propri servizi anche alla fascia costiera della provincia di Caserta. Il Santa Maria delle Grazie è la destinazione principale delle vittime degli incidenti che si verificano sul litorale e sulla strada Domitiana. Questa condizione e la presenza di un reparto di Neurochirurgia di eccellenza, hanno fatto sì che presso il Santa Maria delle Grazie si siano venute a sviluppare specifiche competenze nella gestione dei pazienti traumatizzati.

 

La struttura del nuovo Pronto Soccorso

Il nuovo Pronto Soccorso del PO di Pozzuoli si sviluppa su circa 1150 metri quadri. È stato pensato con tutti i servizi occorrenti ai moderni reparti di accettazione ed urgenza. Data la zona ad alto rischio sismico, prima di procedere alla realizzazione della nuova struttura, è stato eseguito un consolidamento con 134 pali di circa 12 metri di profondità. La precedente struttura si articolava su circa 400mq.

I lavori per il nuovo Pronto Soccorso erano partiti nella primavera del 2014 e sarebbero dovuti durare 292 giorni. Le procedure di gara per l’acquisto delle tecnologie e degli arredi del Pronto Soccorso sono state avviate a gennaio 2016.

La struttura del nuovo Pronto Soccorso si articola in:

  • 3 sale di aspetto differenziate, ciascuna dedicata a:

–          Pazienti già valutati con procedura triage

–          Codici bianchi pediatrici

–          Accompagnatori e parenti

  • 2 box di valutazione triage
  • 3 sale di trattamento dei codici rosso/giallo/verde
  • 2 sale di Osservazione Breve Intensiva
  • 1 radiologia interna al Pronto Soccorso, utile per evitare lo spostamento dei pazienti nei locali della radiologia
  • 1 ambiente per il lavaggio dei pazienti
  • 1 stanza di accoglienza e degenza di isolamento a pressione negativa, per i pazienti affetti da patologie a rischio contagio
  • 1 ambulatorio dedicato ai codici bianchi
  • Locali di servizio per il riposo del personale e per lo stoccaggio di materiale

 

 

L’organizzazione del percorso di Triage all’interno del Pronto Soccorso ha richiesto una formazione specifica per il personale ed un potenziamento della dotazione di infermieri e medici al servizio.

Tutti i percorsi sono stati informatizzati e tutte le postazioni sono dotate di schermi touch, capaci di permettere ai sanitari di inserire direttamente nella cartella clinica del paziente le informazioni circa la sua condizione di salute, gli esami diagnostici effettuati e la terapia praticata.

 

Il Santa Maria delle Grazie nel nuovo Piano Ospedaliero Regionale

Il Santa Maria delle Grazie nel nuovo Piano Ospedaliero è previsto che passi dagli attuali 210 posti letto ai programmati 364 posti letto. L’ospedale di Pozzuoli sarà:

–          Spoke di 2° livello per la gestione dell’emergenza pediatrica

–          Hub di 1° livello per l’emergenza cardiologica

–          Spoke nella rete di emergenza

–          Spoke per il trattamento dell’ICTUS

 

Commenta per primo