Stanziati i fondi per la demolizione della rotonda “Titanic”

rotonda titanic demolizione mugnano marano

La struttura posta al confine tra Marano, Mugnano e Chiaiano è causa di continui ingorghi

Per l’abbattimento sono stati stanziati circa 60 mila euro.

Dopo anni di disagi verrà demolita la rotonda “Rosa dei Venti”, conosciuta anche con il nome “Titanic”. La struttura posta al confine tra Marano, Mugnano e Chiaiano è causa di continui ingorghi durante le ore di maggiore traffico. Il provvedimento è stato adottato in una delibera di giunta dell’amministrazione mugnanese di Luigi Sarnataro alla luce della competenza territoriale. Per l’abbattimento sono stati stanziati circa 60 mila euro.

In un precedente comunicato stampa si annunciava: “La rotonda di via Santa Maria a Cubito sarà abbattuta entro la fine del 2016. E’ l’impegno assunto dal Comune di Mugnano nel corso del tavolo della conferenza dei servizi svoltasi oggi pomeriggio nella sala giunta del Comune di Marano. All’incontro hanno partecipato l’assessore Ernestina Limongelli, l’ingegnere Antonio Carandente e Carlo Albanese per il Comune di Mugnano; a fare gli onori di casa per Marano c’erano gli assessori Francesca Beneduce e Nicola Paragliola ed il capitano della Polizia Municipale Brigida Costa. L’incontro era stato richiesto proprio dall’amministrazione comunale di Marano per affrontare alcune tematiche dal grande rilievo sociale, come appunto la rotonda Titanic. Al termine della discussione, il Comune di Mugnano, per il tramite dell’assessore Limongelli, si è impegna all’abbattimento della rotonda e della relativa isoletta spartitraffico, sottolineando come il finanziamento di tale azione sia stata inserita all’interno del bilancio che sarà approvato a breve. I lavori di abbattimento si rendono necessari per dare maggiore fluidità alla viabilità perché la struttura presente (in particolare l’ellisse posta al centro della strada) toglie visibilità agli automobilisti”.

Commenta per primo