Tecnocasa: bastano “solo” sei anni di lavoro per comprare casa

Secondo uno studio, la soglia si è notevolmente abbassata rispetto ai 10 anni necessari nel 2005

Bastano 6,3 anni di lavoro per comperare casa oggi in Italia. Solamente dieci anni fa era necessario lavorare per 10,2 anni. È il risultato di una analisi a livello nazionale dell’Ufficio studi del gruppo Tecnocasa, che ha registrato come gli effetti della crisi immobiliare e del marcato abbassamento dei tassi di interesse si siano riverberati sul mercato nazionale del mattone.

Tra le grandi città da evidenziare che Roma continua la lenta discesa verso la soglia delle 10 annualità, dopo che nel 2007 aveva toccato quota 14,8. Al secondo posto troviamo Milano, le cui 9,1 annualità del 2015 si sono confermate anche in questa prima parte del 2016, seguita da Firenze con 8,6 annualità (+0,1 rispetto all’anno scorso). A Palermo e Genova, invece, ne servono rispettivamente 3,9 nel capoluogo siciliano e 4,4 nella città della Lanterna. Se si confrontano i valori attuali con quelli di dieci anni fa, si evince che a livello nazionale la differenza è stata più consistente, infatti si è passati da 10,2 annualità nel 2005 a 6,3 nella prima parte del 2016. In questo lasso temporale Bologna e Napoli hanno avuto le variazioni più consistenti, rispettivamente con -5,3 e -5,2 annualità. Diminuzione importante anche a Milano, che in dieci anni ha visto un calo di 4,6 annualità; Roma, Firenze e Bari, invece,restano in linea con il dato nazionale (-3,9). La città che mantiene più stabili i propri valori è Palermo (-2,5 annualità).

Commenta per primo