Tenta il “cavallo di ritorno” ma all’appuntamento trova una brutta sorpresa

È stato arrestato per rapina, tentata estorsione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale: 20 anni, di Piscinola, era già noto alle forze dell’ordine.

A volto scoperto e armato di pistola – insieme a un complice che le forze dell’ordine stanno identificando – si era avvicinato, lungo via Lago Patria, a un 45enne di Giugliano in sosta nella sua auto, rapinandolo della vettura e del telefonino.

Successivamente ha tentato il cavallo di ritorno, chiedendo 550 euro alla vittima. È arrivato sul luogo dell’appuntamento alla guida della vettura rapinata, armato, ritrovandosi però di fronte i carabinieri.

Disarmato dai militari, è stato immobilizzato e messo in manette dopo breve colluttazione. Auto e cellulare sono stati restituiti al proprietario, mentre il 20enne condotto nel carcere di Poggioreale.

 

Commenta per primo