UN ANNO DI POZIELLO SINDACO – Forza Italia: “Zero fatti. L’unico risultato? Il nuovo ‘ghetto’ per la popolazione rom”

Gli esponenti del primo partito di centrodestra: "Mog abbandonato, nessun progetto per la fascia costiera. Il sindaco ha governato da solo ricercando una visibilità politica personale"

I consiglieri di Forza Italia: Alfonso Sequino, Francesco Aprovitola, Luigi Guarino

Ci viene chiesto cosa è stato fatto, domanda posta in modo appropriato perché è più facile sicuramente da elencare, piuttosto che quello che è stato promesso ma non fatto.

Tanto parlare, tante foto ma zero fatti.

Più che una amministrazione pare di avere a che fare con un reality stile “grande fratello”.

Salvo pochi eventi molto grotteschi nel centro storico, che hanno visto sperperare tanto denaro pubblico in malo modo, l’unico vero atto che questa amministrazione ha inteso rincorrere è stato quello della ipotesi, ormai definitiva, della costruzione di un nuovo Villaggio o meglio “ghetto” per la popolazione ROM.

Non esistono interventi in merito alla sicurezza cittadina e non esistono azioni di contrasto reale alla criminalità. Non sono in cantiere grandi opere e la fascia costiera non vede progetti di sviluppo. Le spiagge, unica risorsa da tenere in seria considerazione, non sono mai menzionate nelle azioni di questo governo.

Il mercato Ortofrutticolo continua ad essere abbandonato a se stesso ed il commercio cittadino sconta la incapacità anche di realizzare un regolamento per i dehors, tra l’altro proposto da Forza Italia a questa Amministrazione.

I giovani si allontanano sempre più anche se in città, tra la gente, si respira una grande volontà ed impegno civico per la rinascita di Giugliano.

Tutti si stanno impegnando affinché ciò possa accadere ma, questa amministrazione così fortunata, sta sprecando anche questa opportunità facendo sfumare, per l’incapacità della giunta e del consiglio, gli impegni che vengono dalla società civile. In cambio? Più tasse e meno servizi.

Forza Italia, anche se mai coinvolta nei processi, si è mostrata costruttiva. È stata capace, anche con azioni molto forti, di fermare i tanti errori che questa amministrazione stava commettendo.

Siamo dispiaciuti che il cambiamento tanto auspicato e voluto dai cittadini stenta a farsi vedere. Più che di un anno di bilancio passato, quello che ci preoccupa è il futuro. Nel bilancio preventivo, salvo alcuni interventi reali per la costruzione di parchi pubblici, non sono visibili le promesse fatte in campagna elettorale.

Lo stadio comunale, lo stadio di Liternum, il Nuovo Cimitero, il parco archeologico e molti lavoro di Rifacimento stradale sono legati a progetti economicamente irrealizzabili. Si fa affidamento agli oneri di urbanizzazione, che il nostro comune oggi è incapace di raccogliere, o ai progetti di finanza ricercando investitori scellerati.

Il commercio, salvo nei periodi di festa, è fermo al palo ed in Consiglio Comunale e nelle commissioni consiliari, gli unici atto concreti partono dalle fila del centrodestra.

Non c’è un buon esempio di come si amministra e ne tantomeno di quanto sia meritevole di rispetto il ruolo istituzionale che i cittadini ci hanno delegato.

Nonostante ciò, e tante altre criticità dovute anche alla cattiva gestione delle risorse umane e dei mezzi a disposizione, ci auguriamo un cambio di tendenza per il bene della città ma soprattutto che i colleghi di maggioranza facciano valere le proprie idee e non seguano come sempre fatto fino ad oggi, in modo silente, le scelte del Sindaco che ha governato da solo, ricercando, per lo più, una visibilità politica personale e non tesa al bene comune o ad un progetto di crescita di una classe politica locale.

Gli esponenti di Forza Italia in consiglio comunale: ALFONSO SEQUINO, FRANCESCO APROVITOLA, LUIGI GUARINO

Commenta per primo