UN ANNO DI POZIELLO SINDACO – Ragosta: “Giugliano è tornata una città vivibile”

L'esponente della civica Socialisti per Giugliano si dice soddisfatto: "Dehors, regolamento cimiteriale e nuovo mercato rionale i progetti portati avanti"

Dopo un anno di amministrazione è tempo di bilanci anche per i consiglieri comunali. D’accordo tra loro gli esponenti di maggioranza su un concetto: “Abbiamo amministrato bene, nonostante le grandi difficoltà, ma si può sempre far meglio”. L’amministrazione Poziello ha ereditato un bilancio per 8/12 già speso dalla commissione straordinaria. Non solo, si è dovuta immediatamente risolvere la questione del “debito” di 30 milioni di euro. Non è stato semplice correre inizialmente dietro alle emergenze, tra cui principalmente quella relativa al sistema fognario. “Dopo una prima fase di interventi urgenti dovuti ad emergenze continue, abbiamo cercato di progettare il futuro di questa città che era sprovvista di progetti seri di crescita per questo paese – dice l’esponente dei ‘Socialisti per Giugliano’ Rosario Ragosta –. Come seconda commissione abbiamo iniziato il lavoro dei DEHORS, abbiamo portato all’attenzione del dirigente alcune modifiche da fare al regolamento cimiteriale, stiamo istituendo un nuovo mercato via Signorelle a Patria e stiamo iniziando i lavori per un regolamento sugli spazi pubblicitari. Abbiamo iniziato a vederci con le associazioni e le sigle sindacali di categoria per scrivere insieme quello che sarà il futuro della nostra città. Abbiamo fatto in modo che i cittadini si riappropriassero della città con manifestazioni ed eventi che facessero scendere per strada le persone. Abbiamo messo in cantiere dei parchi gioco in quattro aree diverse della città – continua il giovane consigliere – dare spazi vivibili ai più piccoli.
Siamo stati molto pressanti con le aziende che lavorano per il Comune per fargli rispettare i contratti, cosa che è stata fatta con meticolosità e chi non ha adempito abbiamo provveduto a sanzionare. Tutto questo si scontrava con un’opposizione che ha fatto tanto ostruzionismo cercando di rallentare il nostro passo. Abbiamo restituito le spiagge ai cittadini, cosa mai avvenuta nelle vecchie amministrazioni. Abbiamo ridato a questa città di nuovo l’aggettivo: vivibile! Certo dobbiamo fare di più e stiamo dando il massimo per cambiare volto a questa città, ma una cosa è certa
– conclude l’esponente di maggioranza – ci mettiamo la faccia tutti i giorni e siamo costantemente a lavoro per la comunità.

Commenta per primo